Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo di cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplici ed efficiente. Avvisi Legali.
Ricerca personalizzata

GMR_ICON.pngGiornata mond.del Ricordo
delle vittime della strada

chisiamo.pngL' Associazione AIFVS

paypal.png
AIFVS Adesioni rinnovi e Donazioni
Vai alla pagina

supporto.pngAssistenza online
e comunicazione

heart.png Memorie

movie.png Video

attivita.png Attività

IconaArchivio.gif
Archivi del sito

Ultimi opuscoli

Carmen_Gattullo.jpg
 

Sedi AIFVS in Italia

italia.jpg
 

Aderisci All' AIFVS

aderisci.png

Scegli l'AIFVS

5x1000.png

Policy socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Avvertenze rischi e condizioni di utilizzo.



Riconnettersi :
Il tuo nome ( o pseudonimo ) :
La tua password
<O>


  Numero di utenti 1803 utenti

newsletter AIFVS

Per ricevere informazioni sulle novità di questo sito, iscriviti alla nostra Newsletter .

Prima di inviare questo formulario, vogliate leggere ed accettare gli Avvisi legali.

Accetto :

Invia una risposta

Grazie di dedicare del tempo per scrivere questo messaggio.

Il tuo nome ( o pseudonimo ) :
Il tuo indirizzo email
Mostra ai visitatori il tuo indirizzo email :      
Nota : l'indirizzo e-mail utilizzato è protetto contro lo SPAM.

Abbonati a questo thread :      

Rispondi a avvocatocesari che ha scritto :

 

No, il 30% di un risarcimento e’ un compenso che non ritengo onesto per quanto possa essere complessa la attività svolta... come ho avuto modo di spiegare tante volte in questo forum la prassi di un compenso forfettario convenzionale e’ legittima e va a comprendere tantissime attività che una difesa responsabile di una vittima della strada comporta ma la prassi vede riconoscere una percentuale omniacomprensiva che può variare dal 10 al 15 % dell’importo del risarcimento oltre Iva e Cassa di Previdenza, ferma la volontà del cliente di riconoscere a titolo di gratitudine ( molto rara purtroppo ) e riconoscenza somme superiori per un ottimo risultato di giustizia. La sentenza poi riconosce condanne per la refusione ed il pagamento di spese legali che vanno a coprire, eventualmente in modo parziale, il gusto ed onesto compenso che un avvocato ha diritto di vedersi riconosciuto per la attività prestata. Un compenso richiesto innun importo eccessivo deve essere inquadrato in una forma odiosa di speculazione che disonora l’immagine dell’Avvocatura. Avv. Gianmarco Cesari Aifvs 


cool wink biggrin smile frown eek mad confused rolleyes tongue cry

Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati

Condizioni di utilizzo dei vostri dati personali.

Sottomettendo questo formulario, accetto che le notizie scelte siano sfruttate unicamente nella cornice di questo sito, per permettere di ricontattarmi. Per conoscere ed esercitare i vostri diritti, in modo particolarmente di ritiro di consenso ad utilizzare i vostri dati, vogliate consultare le nostre Avvisi legali e contattare il Webmaster del sito.

Accetto :


 
Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus  (AIFVS onlus) - sito ufficiale
©​Copyright   tutti i diritti riservati by Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (A.I.F.V.S. onlus) 
Sede operativa Via A.Tedeschi, 82 - 00157 Roma Tel. 06/41734624 - fax 06/81151888 - cell. 340/9168405; 
Codice. Fiscale 97184320584

Webmaster Giorgio Giunta  
im_off.gif  info@vittimestrada.org
PECpec.png  aifvsonlus@pec.it