chisiamo.pngL' Associazione AIFVS

supporto.pngAssistenza online
e comunicazione

heart.png Memorie

movie.png Video

attivita.png Attività

IconaArchivio.gif
Archivi del sito

Ultimi opuscoli

Carmen_Gattullo.jpg
 

Sedi AIFVS in Italia

italia.jpg
 

Aderisci All' AIFVS

aderisci.png

Scegli l'AIFVS

5x1000.png

Policy socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Avvertenze rischi e condizioni di utilizzo.

paypal.png
AIFVS Adesioni rinnovi e Donazioni


Connessione :
Il tuo nome ( o pseudonimo ) :
La tua password


  Numero di utenti 1786 utenti
Connessi :
( nessuno )
Snif !!!
News RSS - News AIFVS

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (AIFVS onlus) - sito ufficiale


Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (AIFVS onlus) - Sito ufficiale. La presenza dell'Associazione su tutto il territorio nazionale tramite le oltre 120 sedi locali, permette un'ampia diffusione della voce delle vittime della strada e dei loro familiari.


Evento a Messina per ricordare Valeria Mastrojeni - con Webmaster il 17/06/2017 * 19:28  Vedi?

Val_Mastrojeni.jpg

Un significativo evento a Messina per ricordare Valeria Mastrojeni
Un convegno su memoria, prevenzione e giustizia, per riflettere sul valore della vita, sulle offese ad essa arrecate e sul bisogno che la società ricordi, per ricavare frutti di civiltà dal sacrificio di una vita irresponsabilmente distrutta. Un ricordo che resti nella città di Messina come simbolo dell’uso sociale del dolore, divenuto proposta di cambiamento diffuso in Italia.

pdf_download_icon.gif 
nw.gif Il poster del convegno 


Il 20 giugno del 1997 Valeria Mastrojeni veniva uccisa da un’auto lanciata a folle velocità in una via di Messina, mentre stava rientrando a casa insieme al fratello.
Nel ventennale della sua tragica morte, martedì 20 giugno, si terrà nel Salone delle Bandiere a Palazzo Zanca, con inizio alle 15.30 un dibattito che ripercorre due decenni d’impegno per la giustizia e per avviare profondi cambiamenti sia nella normativa che nella società.

“20 giugno 1997-20 giugno 2017. Valeria Mastrojeni, 20 anni d’impegno per la prevenzione e la giustizia” è il titolo del convegno promosso dall’AIFVS (Associazione Italiana Familiari e Vittime della strada) e dal Centro Studi Valeria Mastrojeni, con il Patrocinio del Ministero della Giustizia, dell’Ars, dell’Università di Messina, della Città Metropolitana di Messina e del Comune di Messina.

Proposte di legge, audizioni in commissioni parlamentari, partecipazione a consulte sulla sicurezza stradale, convegni, ma anche manifestazioni in piazza e sit in nei Tribunali: sono stati 20 anni di impegno a tutto campo. Tra i principali risultati: la patente a punti, l'uso del casco, il patentino per il ciclomotore, la riduzione del tasso di alcolemia e il graduale innalzamento delle sanzioni, sino alla recente riforma del cosiddetto omicidio stradale e alla direttiva europea sul rispetto dei diritti delle vittime di reato. Un impegno a tutto campo che ha visto Messina in prima linea sin dall'inizio, a seguito dell'uccisione di Valeria. Molto resta ancora da fare, soprattutto per la prevenzione, da qui la decisione di organizzare un evento per ricercare insieme quei cambiamenti che interessino il nostro territorio e presentare il progetto di un'opera da collocare nel luogo in cui Valeria ha perso la vita: un segno tangibile di un percorso di cambiamento che onora la città.

Dopo i saluti del sindaco Accorinti e del Presidente dell’Ars Giovanni Ardizzone seguiranno gli interventi dei relatori. Salvatore Mastrojeni, Gip del Tribunale e Rodolfo Nesci, avvocato AIFVS interverranno su “Giustizia e società”.
La docente di bioetica Marianna Gensabella si soffermerà sull’Etica nell’impegno umano, mentre il docente di comunicazione e giornalismo Francesco Pira affronterà il tema “Fare mobilitazione sociale: il ruolo della comunicazione” ed il direttore del Dipartimento di Giurisprudenza Giancarlo De Vero “Affermare la responsabilità per promuovere il cambiamento”. Di Scuola e Territorio parlerà Carmela Maria Lipari, dirigente scolastico ISS “Caminiti-Trimarchi” di Santa Teresa di Riva, mentre il vicesindaco di Messina Gaetano Cacciola interverrà sul tema “Ricordare per cambiare”. 

Il caso di Valeria Mastrojeni sarà tracciato dalla giornalista Rosaria Brancato ed a concludere i lavori sarà la Presidente dell’AIFVS Giuseppina Cassaniti Mastrojeni.

Collaborano all’evento: Croce Rossa Italiana, CAM, la compagnia teatrale Unallannu, Cesv, Legambiente, CTG, Centro Studi Diodoro, Associazione Mogli Medici Italiani sezione di Messina, Aido Milazzo, Rotaract Club Messina, Lions Club Messina Host, Kiwanis Rometta-Antonello da Messina.  

Leggere il seguito Leggi il seguito

Evento a Messina per ricordare Valeria Mastrojeni - con Webmaster il 17/06/2017 * 19:28  Vedi?

Val_Mastrojeni.jpg

Un significativo evento a Messina per ricordare Valeria Mastrojeni
Un convegno su memoria, prevenzione e giustizia, per riflettere sul valore della vita, sulle offese ad essa arrecate e sul bisogno che la società ricordi, per ricavare frutti di civiltà dal sacrificio di una vita irresponsabilmente distrutta. Un ricordo che resti nella città di Messina come simbolo dell’uso sociale del dolore, divenuto proposta di cambiamento diffuso in Italia.

pdf_download_icon.gif 
nw.gif Il poster del convegno 


Il 20 giugno del 1997 Valeria Mastrojeni veniva uccisa da un’auto lanciata a folle velocità in una via di Messina, mentre stava rientrando a casa insieme al fratello.
Nel ventennale della sua tragica morte, martedì 20 giugno, si terrà nel Salone delle Bandiere a Palazzo Zanca, con inizio alle 15.30 un dibattito che ripercorre due decenni d’impegno per la giustizia e per avviare profondi cambiamenti sia nella normativa che nella società.

“20 giugno 1997-20 giugno 2017. Valeria Mastrojeni, 20 anni d’impegno per la prevenzione e la giustizia” è il titolo del convegno promosso dall’AIFVS (Associazione Italiana Familiari e Vittime della strada) e dal Centro Studi Valeria Mastrojeni, con il Patrocinio del Ministero della Giustizia, dell’Ars, dell’Università di Messina, della Città Metropolitana di Messina e del Comune di Messina.

Proposte di legge, audizioni in commissioni parlamentari, partecipazione a consulte sulla sicurezza stradale, convegni, ma anche manifestazioni in piazza e sit in nei Tribunali: sono stati 20 anni di impegno a tutto campo. Tra i principali risultati: la patente a punti, l'uso del casco, il patentino per il ciclomotore, la riduzione del tasso di alcolemia e il graduale innalzamento delle sanzioni, sino alla recente riforma del cosiddetto omicidio stradale e alla direttiva europea sul rispetto dei diritti delle vittime di reato. Un impegno a tutto campo che ha visto Messina in prima linea sin dall'inizio, a seguito dell'uccisione di Valeria. Molto resta ancora da fare, soprattutto per la prevenzione, da qui la decisione di organizzare un evento per ricercare insieme quei cambiamenti che interessino il nostro territorio e presentare il progetto di un'opera da collocare nel luogo in cui Valeria ha perso la vita: un segno tangibile di un percorso di cambiamento che onora la città.

Dopo i saluti del sindaco Accorinti e del Presidente dell’Ars Giovanni Ardizzone seguiranno gli interventi dei relatori. Salvatore Mastrojeni, Gip del Tribunale e Rodolfo Nesci, avvocato AIFVS interverranno su “Giustizia e società”.
La docente di bioetica Marianna Gensabella si soffermerà sull’Etica nell’impegno umano, mentre il docente di comunicazione e giornalismo Francesco Pira affronterà il tema “Fare mobilitazione sociale: il ruolo della comunicazione” ed il direttore del Dipartimento di Giurisprudenza Giancarlo De Vero “Affermare la responsabilità per promuovere il cambiamento”. Di Scuola e Territorio parlerà Carmela Maria Lipari, dirigente scolastico ISS “Caminiti-Trimarchi” di Santa Teresa di Riva, mentre il vicesindaco di Messina Gaetano Cacciola interverrà sul tema “Ricordare per cambiare”. 

Il caso di Valeria Mastrojeni sarà tracciato dalla giornalista Rosaria Brancato ed a concludere i lavori sarà la Presidente dell’AIFVS Giuseppina Cassaniti Mastrojeni.

Collaborano all’evento: Croce Rossa Italiana, CAM, la compagnia teatrale Unallannu, Cesv, Legambiente, CTG, Centro Studi Diodoro, Associazione Mogli Medici Italiani sezione di Messina, Aido Milazzo, Rotaract Club Messina, Lions Club Messina Host, Kiwanis Rometta-Antonello da Messina.  

Chiudi Chiudi

(17/06/2017 * 19:28)

È iniziato alle 14 il viaggio in bici di Davide Nicola - con Webmaster il 10/06/2017 * 17:46  Vedi?

DavideNicola.jpg

È iniziato alle 14 il viaggio in bici di Davide Nicola, allenatore del Crotone, verso Vigone, suo paese di residenza nel torinese. Tour che il tecnico ha intrapreso per tenere fede alla promessa fatta in caso di salvezza e legato ad una iniziativa dell'ufficio comunicazione del Crotone per sensibilizzare al tema della sicurezza stradale con il patrocinio dell'Associazione Italiana Familiari Vittime della Strada e della Federazione Italiana Amici della Bicicletta. «Siamo molto orgogliosi di portare in giro il nome di queste due Onlus» ha detto Nicola che è stato accompagnato per un tratto da un gruppo di cicloamatori. La prima tappa si completerà a Roseto Capo Spulico. Il giro - che finirà il 17 giugno - toccherà le città della sua carriera di calciatore ed allenatore: Taranto, Bari, Pescara, Ancona, poi Livorno e quindi Genova e Torino.
http://sport.leggo.it/calcio/crotone_nicola_bicicletta_torino-2493460.html

Leggere il seguito Leggi il seguito

È iniziato alle 14 il viaggio in bici di Davide Nicola - con Webmaster il 10/06/2017 * 17:46  Vedi?

DavideNicola.jpg

È iniziato alle 14 il viaggio in bici di Davide Nicola, allenatore del Crotone, verso Vigone, suo paese di residenza nel torinese. Tour che il tecnico ha intrapreso per tenere fede alla promessa fatta in caso di salvezza e legato ad una iniziativa dell'ufficio comunicazione del Crotone per sensibilizzare al tema della sicurezza stradale con il patrocinio dell'Associazione Italiana Familiari Vittime della Strada e della Federazione Italiana Amici della Bicicletta. «Siamo molto orgogliosi di portare in giro il nome di queste due Onlus» ha detto Nicola che è stato accompagnato per un tratto da un gruppo di cicloamatori. La prima tappa si completerà a Roseto Capo Spulico. Il giro - che finirà il 17 giugno - toccherà le città della sua carriera di calciatore ed allenatore: Taranto, Bari, Pescara, Ancona, poi Livorno e quindi Genova e Torino.
http://sport.leggo.it/calcio/crotone_nicola_bicicletta_torino-2493460.html

Chiudi Chiudi

(10/06/2017 * 17:46)

Corso  di alta formazione in Vittimologia e di supporto alle Vittime. - con Webmaster il 15/05/2017 * 23:54  Vedi?

ConvegnoLidu.jpg

Corso  di alta formazione in Vittimologia e di supporto alle Vittime.
Il Comitato di Perugia della Lega Italiana dei diritti dell’Uomo e Progetto Donna, con la collaborazione di organismi impegnati nel campo della vittimologia, tra cui la nostra Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada, ha organizzato il Corso  di alta formazione in Vittimologia e di supporto alle Vittime.
Gli argomenti trattati nel corso degli incontri, come da programma, riguardano le diverse cause della vittimizzazione e gli aspetti psicologici.
L’incontro del 6 giugno 2017, ore 14,30-18,30, riguarda il tema delle vittime della strada  e della malasanità, un argomento che ci riguarda direttamente ed è importante la nostra partecipazione.
Giuseppa Cassaniti
Presidente AIFVS

pdf_download_icon.gif

Leggere il seguito Leggi il seguito

Corso  di alta formazione in Vittimologia e di supporto alle Vittime. - con Webmaster il 15/05/2017 * 23:54  Vedi?

ConvegnoLidu.jpg

Corso  di alta formazione in Vittimologia e di supporto alle Vittime.
Il Comitato di Perugia della Lega Italiana dei diritti dell’Uomo e Progetto Donna, con la collaborazione di organismi impegnati nel campo della vittimologia, tra cui la nostra Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada, ha organizzato il Corso  di alta formazione in Vittimologia e di supporto alle Vittime.
Gli argomenti trattati nel corso degli incontri, come da programma, riguardano le diverse cause della vittimizzazione e gli aspetti psicologici.
L’incontro del 6 giugno 2017, ore 14,30-18,30, riguarda il tema delle vittime della strada  e della malasanità, un argomento che ci riguarda direttamente ed è importante la nostra partecipazione.
Giuseppa Cassaniti
Presidente AIFVS

pdf_download_icon.gif

Chiudi Chiudi

(15/05/2017 * 23:54)

Assemblea AIFVS - con Webmaster il 10/05/2017 * 18:52  Vedi?

SalaAssmblea.jpgAssemblea Nazionale – 27 maggio 2017

Convocazione
Si comunica che l’Assemblea Nazionale ordinaria dell’AIFVS avrà luogo a Roma via Achille Tedeschi 82, in prima convocazione il 26 maggio alle ore 19,30 ed in seconda convocazione il 27 maggio alle ore 11,30. 
Dalle ore 11,00 alle ore 11,30 avranno luogo le operazioni di registrazione e di verifica del diritto di partecipazione e di voto ai sensi dell’art. 7 c.4 dello statuto; verifica deleghe ai sensi dell’art. 3 c.10 dello Statuto; verifica numero soci anche per delega partecipanti all’assemblea.

Assemblea 
11,30 – 12,30 Relazione sull’attività dell’AIFVS: Presidente, rappresentante FEVR, consiglieri
12,30 – 13,00 Relazione del Presidente dei Revisori dei conti esercizio 2016 e preventivo 2017
13,00 – 13,30 Interventi dei partecipanti sui contenuti esposti
13,30 – 13,45 Votazione bilancio consuntivo 2016 e preventivo 2017
13,45 – 14,15 Mozioni e proposte
14,15 – 14,30 Conclusione assemblea.
Per info: segreteria AIFVS tel. 0641734624

Leggere il seguito Leggi il seguito

Assemblea AIFVS - con Webmaster il 10/05/2017 * 18:52  Vedi?

SalaAssmblea.jpgAssemblea Nazionale – 27 maggio 2017

Convocazione
Si comunica che l’Assemblea Nazionale ordinaria dell’AIFVS avrà luogo a Roma via Achille Tedeschi 82, in prima convocazione il 26 maggio alle ore 19,30 ed in seconda convocazione il 27 maggio alle ore 11,30. 
Dalle ore 11,00 alle ore 11,30 avranno luogo le operazioni di registrazione e di verifica del diritto di partecipazione e di voto ai sensi dell’art. 7 c.4 dello statuto; verifica deleghe ai sensi dell’art. 3 c.10 dello Statuto; verifica numero soci anche per delega partecipanti all’assemblea.

Assemblea 
11,30 – 12,30 Relazione sull’attività dell’AIFVS: Presidente, rappresentante FEVR, consiglieri
12,30 – 13,00 Relazione del Presidente dei Revisori dei conti esercizio 2016 e preventivo 2017
13,00 – 13,30 Interventi dei partecipanti sui contenuti esposti
13,30 – 13,45 Votazione bilancio consuntivo 2016 e preventivo 2017
13,45 – 14,15 Mozioni e proposte
14,15 – 14,30 Conclusione assemblea.
Per info: segreteria AIFVS tel. 0641734624

Chiudi Chiudi

(10/05/2017 * 18:52)

Lo sport migliora la vita. Comunicato per la Medaglia di Bronzo di Blanco y Pinol - con Webmaster il 09/05/2017 * 11:23  Vedi?

Lo sport migliora la vita

È l’affermazione del nostro socio Valerio Blanco y Pinol, classe 1974, disabile da incidente stradale all’età di 18 anni ed impegnato con determinazione nello sport paralimpico. Il 26 marzo scorso Valerio, già campione regionale paralimpico di sollevamento pesi, ha partecipato ad Olgiate Comasco alla Coppa Italia Nazionale di Para-Powerlifting (Sollevamento pesi paralimpico), vincendo la medaglia di bronzo nella sua categoria (97M). Siamo lieti per la sua affermazione ed apprezziamo la costanza del suo impegno pur con i tanti sacrifici da affrontare, dovuti non solo alle sue condizioni personali ma anche alla mancanza di strutture sportive per i disabili: a Roma non ci sono  Palestre pubbliche  per gli allenamenti dei disabili, in particolare per il sollevamento pesi paralimpico non esiste la panca appositamente omologata per i disabili.

Questi problemi abbiamo presentato il 3 marzo scorso alla Sindaca Raggi, che ha interessato il presidente della Commissione allo Sport. Ha partecipato all’incontro il nostro campione paralimpico, che con i seguenti versi, comunicati nell’incontro in Campidoglio, indica come lo sport contribuisca a migliorare la vita.

Una gara
Correre col vento dei tuoi pensieri finché non senti più i tuoi arti.
Sei uno con la pista.I pesi non pesano,se sei allenato.
Se pesano,sono eccessivi per te.
L'obiettivo è aspirare ad ottenere di più dal tuo corpo e dalla tua mente,finché puoi.
Valerio Blanco y Pinol

 
Giuseppa Cassaniti
Presidente AIFVS

ValerioBlanco2.jpg

ValerioBlanco1.jpg

Leggere il seguito Leggi il seguito

Lo sport migliora la vita. Comunicato per la Medaglia di Bronzo di Blanco y Pinol - con Webmaster il 09/05/2017 * 11:23  Vedi?

Lo sport migliora la vita

È l’affermazione del nostro socio Valerio Blanco y Pinol, classe 1974, disabile da incidente stradale all’età di 18 anni ed impegnato con determinazione nello sport paralimpico. Il 26 marzo scorso Valerio, già campione regionale paralimpico di sollevamento pesi, ha partecipato ad Olgiate Comasco alla Coppa Italia Nazionale di Para-Powerlifting (Sollevamento pesi paralimpico), vincendo la medaglia di bronzo nella sua categoria (97M). Siamo lieti per la sua affermazione ed apprezziamo la costanza del suo impegno pur con i tanti sacrifici da affrontare, dovuti non solo alle sue condizioni personali ma anche alla mancanza di strutture sportive per i disabili: a Roma non ci sono  Palestre pubbliche  per gli allenamenti dei disabili, in particolare per il sollevamento pesi paralimpico non esiste la panca appositamente omologata per i disabili.

Questi problemi abbiamo presentato il 3 marzo scorso alla Sindaca Raggi, che ha interessato il presidente della Commissione allo Sport. Ha partecipato all’incontro il nostro campione paralimpico, che con i seguenti versi, comunicati nell’incontro in Campidoglio, indica come lo sport contribuisca a migliorare la vita.

Una gara
Correre col vento dei tuoi pensieri finché non senti più i tuoi arti.
Sei uno con la pista.I pesi non pesano,se sei allenato.
Se pesano,sono eccessivi per te.
L'obiettivo è aspirare ad ottenere di più dal tuo corpo e dalla tua mente,finché puoi.
Valerio Blanco y Pinol

 
Giuseppa Cassaniti
Presidente AIFVS

ValerioBlanco2.jpg

ValerioBlanco1.jpg

Chiudi Chiudi

(09/05/2017 * 11:23)

Lettera invito del Rettore della basilica del Santo - con Webmaster il 14/04/2017 * 22:48  Vedi?

Diffondiamo l’invito del Rettore della Basilica di Sant’Antonio di Padova, trasmessoci da Vanna Detomi, responsabile della sede di Padova, e rivolto a coloro che hanno avuto situazioni di profonda sofferenza per la perdita della vita di un figlio.
 
È un invito di partecipazione alla S. Messa del 23 aprile presso la Basilica Pontificia di Sant’Antonio di Padova, per condividere il dolore e cercare verità e consolazione nello sguardo misericordioso di Gesù. Un’iniziativa d’amore per trovare una risposta di senso al dolore, come ha fatto il 5 maggio del 2016 Papa Francesco in Vaticano con l’incontro di preghiera “Asciugare le lacrime”, invitando l’AIFVS a partecipare.
 
Ringraziamo Vanna Detomi per l’attenzione rivolta all’iniziativa, ed auspicando la partecipazione degli associati invieremo il nostro devoto apprezzamento al Rettore della Basilica di Sant’Antonio.
 
Giuseppa Cassaniti
Presidente AIFVS

pdf_icon.gif Lettera invito Rettore Basilica del Santo.

Leggere il seguito Leggi il seguito

Lettera invito del Rettore della basilica del Santo - con Webmaster il 14/04/2017 * 22:48  Vedi?

Diffondiamo l’invito del Rettore della Basilica di Sant’Antonio di Padova, trasmessoci da Vanna Detomi, responsabile della sede di Padova, e rivolto a coloro che hanno avuto situazioni di profonda sofferenza per la perdita della vita di un figlio.
 
È un invito di partecipazione alla S. Messa del 23 aprile presso la Basilica Pontificia di Sant’Antonio di Padova, per condividere il dolore e cercare verità e consolazione nello sguardo misericordioso di Gesù. Un’iniziativa d’amore per trovare una risposta di senso al dolore, come ha fatto il 5 maggio del 2016 Papa Francesco in Vaticano con l’incontro di preghiera “Asciugare le lacrime”, invitando l’AIFVS a partecipare.
 
Ringraziamo Vanna Detomi per l’attenzione rivolta all’iniziativa, ed auspicando la partecipazione degli associati invieremo il nostro devoto apprezzamento al Rettore della Basilica di Sant’Antonio.
 
Giuseppa Cassaniti
Presidente AIFVS

pdf_icon.gif Lettera invito Rettore Basilica del Santo.

Chiudi Chiudi

(14/04/2017 * 22:48)

Approvata la legge che istituirà la Giornata Memoria Vittime della Strada - con Webmaster il 29/03/2017 * 20:14  Vedi?

Apprendiamo con vivo compiacimento che è stata approvata oggi all’unanimità in Commissione Trasporti della Camera la proposta di legge n.3837, di cui è primo firmatario l’on. Minnucci, sull’istituzione della Giornata Nazionale in memoria delle Vittime della Strada.
Auspichiamo che anche in Senato ci sia lo stesso impegno perché il 2017 possa essere ricordato come l’anno in cui il valore della vita, dissacrato e ferito, abbia operato finalmente nei politici una conversione storica: se il ricordo è monito, chiediamo che la stessa unanimità, che velocizza anche il percorso, ci sia nell’impegno per la prevenzione e per il rispetto dei diritti delle vittime. Ci aspettiamo, pertanto, che la Giornata Nazionale in memoria delle vittime non si risolva nella celebrazione di un giorno, ma segni un cambio di passo nel Governo, perché, in sinergia con gli organismi di base, diventino prioritari gli interventi per salvaguardare la salute pubblica, e perché la giustizia  sia per tutti e sia amministrata a partire dalle vittime: perché non ci siano né vittime e né imputati.
Giuseppa Cassaniti
Presidente AIFVS

GiornataMondiale.jpg

Leggere il seguito Leggi il seguito

Approvata la legge che istituirà la Giornata Memoria Vittime della Strada - con Webmaster il 29/03/2017 * 20:14  Vedi?

Apprendiamo con vivo compiacimento che è stata approvata oggi all’unanimità in Commissione Trasporti della Camera la proposta di legge n.3837, di cui è primo firmatario l’on. Minnucci, sull’istituzione della Giornata Nazionale in memoria delle Vittime della Strada.
Auspichiamo che anche in Senato ci sia lo stesso impegno perché il 2017 possa essere ricordato come l’anno in cui il valore della vita, dissacrato e ferito, abbia operato finalmente nei politici una conversione storica: se il ricordo è monito, chiediamo che la stessa unanimità, che velocizza anche il percorso, ci sia nell’impegno per la prevenzione e per il rispetto dei diritti delle vittime. Ci aspettiamo, pertanto, che la Giornata Nazionale in memoria delle vittime non si risolva nella celebrazione di un giorno, ma segni un cambio di passo nel Governo, perché, in sinergia con gli organismi di base, diventino prioritari gli interventi per salvaguardare la salute pubblica, e perché la giustizia  sia per tutti e sia amministrata a partire dalle vittime: perché non ci siano né vittime e né imputati.
Giuseppa Cassaniti
Presidente AIFVS

GiornataMondiale.jpg

Chiudi Chiudi

(29/03/2017 * 20:14)

Sosteniamo la proposta di legge n. 3837 - con Webmaster il 28/03/2017 * 23:59  Vedi?

Sosteniamo la proposta di legge n. 3837

GiornataMondiale.jpg

Giornata Nazionale in memoria delle Vittime della strada
La proposta di legge n. 3837 di cui è primo firmatario l’on. Minnucci, domani sarà discussa alle ore 14 in Commissione Trasporti della Camera.
Apprezziamo la volontà dei politici di velocizzare il percorso, ed auspichiamo che anche in Senato ci sia lo stesso impegno. La terza domenica di novembre del 2017 potrà essere celebrata in sinergia: istituzioni e cittadini insieme, per rispettare i diritti delle vittime e per fermare la strage stradale.

Giuseppa Cassaniti 
presidente AIFVS onlus

Leggere il seguito Leggi il seguito

Sosteniamo la proposta di legge n. 3837 - con Webmaster il 28/03/2017 * 23:59  Vedi?

Sosteniamo la proposta di legge n. 3837

GiornataMondiale.jpg

Giornata Nazionale in memoria delle Vittime della strada
La proposta di legge n. 3837 di cui è primo firmatario l’on. Minnucci, domani sarà discussa alle ore 14 in Commissione Trasporti della Camera.
Apprezziamo la volontà dei politici di velocizzare il percorso, ed auspichiamo che anche in Senato ci sia lo stesso impegno. La terza domenica di novembre del 2017 potrà essere celebrata in sinergia: istituzioni e cittadini insieme, per rispettare i diritti delle vittime e per fermare la strage stradale.

Giuseppa Cassaniti 
presidente AIFVS onlus

Chiudi Chiudi

(28/03/2017 * 23:59)

L'Ambasciatore Italiano a Malta riceve delegazione AIFVS onlus - con Webmaster il 24/03/2017 * 19:35  Vedi?

New_York_America_Oggi.jpg

L’Ambasciatore italiano a Malta, Giovanni  Umberto De Vito,  ha ricevuto,  presso  la sua Residenza, una delegazione dell’Associazione Italiana Familiari e  Vittime della Strada (AIFVS Onlus) con  il suo Presidente Giuseppa Cassaniti  Mastrojeni, giunta a Malta per partecipare  ad un evento di beneficenza in ricordo  di Johanna Boni.

L’Ambasciatore  ha  portato il suo solidale saluto a queste  famiglie colpite per la perdita di loro  cari.  Ad  un anno dall’approvazione della  nuova legge che ha inasprito le pene  per  chi provoca incidenti, è importante  lavorare  sempre più sulla prevenzione e  sull’educazione.  Il gruppo di 40 persone giunto sull’isola,  composto da volontari e anche  da  una rappresentanza del Comune di  Comiso,  includeva la Nazionale Calcio  Vittime  della Strada  con il suo fondatore  e  Presidente Biagio Lisa e Marco Piccione  della Memoriambook.

Preziosa la  presenza  anche di Anthony  Pasquale,  noto  conduttore radiofonico della radio  italiana  a New York  ICN, che ha documentato,  con le dirette e collegamenti  con  New York,  i vari momenti della manifestazione.  Sabato 18 marzo, nel primo  pomeriggio,  si è svolto una commemorazione  davanti al luogo dell’incidente,  dove è stata posta una targa con un QR  Code, (Quick Response Code), ovvero  un codice a barre bidimensionale, a matrice,  composto da moduli neri disposti  all'interno  di uno schema di forma quadrata 

All’interno sono memorizzate informazioni destinate a essere lette tramite un telefono cellulare, o uno smatphone, che riguardano Johanna Boni, grazie al sito www.memoriambook.com portale attraveso il quale puoi creare il libro dei tuoi cari, inserendo foto, frasi, video o regalando dei fiori. Subito dopo, si è svolto un incontro di calcio amichevole, “Match for Life”, tra la Nazionale Vittime della Strada e una rappresentativa di Vip e Imprenditori di Malta.

Leggere il seguito Leggi il seguito

L'Ambasciatore Italiano a Malta riceve delegazione AIFVS onlus - con Webmaster il 24/03/2017 * 19:35  Vedi?

New_York_America_Oggi.jpg

L’Ambasciatore italiano a Malta, Giovanni  Umberto De Vito,  ha ricevuto,  presso  la sua Residenza, una delegazione dell’Associazione Italiana Familiari e  Vittime della Strada (AIFVS Onlus) con  il suo Presidente Giuseppa Cassaniti  Mastrojeni, giunta a Malta per partecipare  ad un evento di beneficenza in ricordo  di Johanna Boni.

L’Ambasciatore  ha  portato il suo solidale saluto a queste  famiglie colpite per la perdita di loro  cari.  Ad  un anno dall’approvazione della  nuova legge che ha inasprito le pene  per  chi provoca incidenti, è importante  lavorare  sempre più sulla prevenzione e  sull’educazione.  Il gruppo di 40 persone giunto sull’isola,  composto da volontari e anche  da  una rappresentanza del Comune di  Comiso,  includeva la Nazionale Calcio  Vittime  della Strada  con il suo fondatore  e  Presidente Biagio Lisa e Marco Piccione  della Memoriambook.

Preziosa la  presenza  anche di Anthony  Pasquale,  noto  conduttore radiofonico della radio  italiana  a New York  ICN, che ha documentato,  con le dirette e collegamenti  con  New York,  i vari momenti della manifestazione.  Sabato 18 marzo, nel primo  pomeriggio,  si è svolto una commemorazione  davanti al luogo dell’incidente,  dove è stata posta una targa con un QR  Code, (Quick Response Code), ovvero  un codice a barre bidimensionale, a matrice,  composto da moduli neri disposti  all'interno  di uno schema di forma quadrata 

All’interno sono memorizzate informazioni destinate a essere lette tramite un telefono cellulare, o uno smatphone, che riguardano Johanna Boni, grazie al sito www.memoriambook.com portale attraveso il quale puoi creare il libro dei tuoi cari, inserendo foto, frasi, video o regalando dei fiori. Subito dopo, si è svolto un incontro di calcio amichevole, “Match for Life”, tra la Nazionale Vittime della Strada e una rappresentativa di Vip e Imprenditori di Malta.

Chiudi Chiudi

(24/03/2017 * 19:35)

Giustizia per Lorena: una sentenza che fa scuola - con Webmaster il 13/03/2017 * 19:39  Vedi?

LorenaMangano.jpg13/3/2017

Giustizia per Lorena: una sentenza che fa scuola

Le motivazioni della sentenza (Gazzetta del Sud, Nuccio Anselmo, 9 marzo) che giustificano la condanna ad 11 ed a 7 anni di carcere dei due imputati – il finanziere Gaetano Forestieri ed il pasticciere Giovanni Gugliandolo – sono frutto di una ricostruzione rigorosa del sinistro stradale che ha tolto la vita alla giovane Lorena Mangano.

L’AIFVS plaude al giudice Salvatore Mastroeni, che ha saputo scandagliare i comportamenti dei due folli guidatori, e così dimostrare – attraverso la valutazione di dati oggettivamente rilevabili – che il rischio di uccidere era prevedibile ed accettato.

La sua sentenza, intrisa di rigore e di umanità, segna un primo passo nella direzione del cambiamento di mentalità e di cultura: pone attenzione al caso concreto ed al valore della vita umana, svolge funzioni di deterrenza, supera le inaccettabili giustificazioni mentali della vecchia gestione della giustizia finalizzate a sottovalutare il reato ed a favorire il colpevole, in definitiva rende giustizia alla vittima.

Sentenze come questa non debbono essere più casi isolati. Gli strumenti normativi adesso ci sono e non c’è più spazio per un ingiustificato clemenzialismo.

Riteniamo che sia difficile o impossibile smontare in appello una sentenza nella quale la responsabilità degli imputati è pienamente provata oltre ogni ragionevole dubbio, ma nel contempo ci attendiamo che gli imputati abbiano almeno la correttezza di non proporre neanche appello, dimostrando così di riconoscere la gravità della loro condotta e dell’irreversibile danno arrecato.

Giuseppa Cassaniti Mastrojeni

Presidente AIFVS

Articolo della gazzetta del sud: www2.gif

Leggere il seguito Leggi il seguito

Giustizia per Lorena: una sentenza che fa scuola - con Webmaster il 13/03/2017 * 19:39  Vedi?

LorenaMangano.jpg13/3/2017

Giustizia per Lorena: una sentenza che fa scuola

Le motivazioni della sentenza (Gazzetta del Sud, Nuccio Anselmo, 9 marzo) che giustificano la condanna ad 11 ed a 7 anni di carcere dei due imputati – il finanziere Gaetano Forestieri ed il pasticciere Giovanni Gugliandolo – sono frutto di una ricostruzione rigorosa del sinistro stradale che ha tolto la vita alla giovane Lorena Mangano.

L’AIFVS plaude al giudice Salvatore Mastroeni, che ha saputo scandagliare i comportamenti dei due folli guidatori, e così dimostrare – attraverso la valutazione di dati oggettivamente rilevabili – che il rischio di uccidere era prevedibile ed accettato.

La sua sentenza, intrisa di rigore e di umanità, segna un primo passo nella direzione del cambiamento di mentalità e di cultura: pone attenzione al caso concreto ed al valore della vita umana, svolge funzioni di deterrenza, supera le inaccettabili giustificazioni mentali della vecchia gestione della giustizia finalizzate a sottovalutare il reato ed a favorire il colpevole, in definitiva rende giustizia alla vittima.

Sentenze come questa non debbono essere più casi isolati. Gli strumenti normativi adesso ci sono e non c’è più spazio per un ingiustificato clemenzialismo.

Riteniamo che sia difficile o impossibile smontare in appello una sentenza nella quale la responsabilità degli imputati è pienamente provata oltre ogni ragionevole dubbio, ma nel contempo ci attendiamo che gli imputati abbiano almeno la correttezza di non proporre neanche appello, dimostrando così di riconoscere la gravità della loro condotta e dell’irreversibile danno arrecato.

Giuseppa Cassaniti Mastrojeni

Presidente AIFVS

Articolo della gazzetta del sud: www2.gif

Chiudi Chiudi

(13/03/2017 * 19:39)

Ultimo aggiornamento : 21/07/2017 * 12:39

Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus  (AIFVS onlus) - sito ufficiale
©​Copyright   tutti i diritti riservati by Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (A.I.F.V.S. onlus) 
Sede operativa Via A.Tedeschi, 82 - 00157 Roma Tel. 06/41734624 - fax 06/81151888 - cell. 340/9168405; 
Sede legale viale Africa 112 – 00144 Roma 
Codice. Fiscale 97184320584

Webmaster Giorgio Giunta  
im_off.gif  info@vittimestrada.org
PECpec.png  aifvsonlus@pec.it


Unico sito ufficiale dell'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (AIFVS onlus)
Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito consente l'invio di cookies di terze parti. Se vuoi saperne di piu' e/o disabilitarne l'uso, leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookies. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'utilizzo dei cookies.  Privacy policy e cookies policy     Policy-socialnetwork


Chiudi e continua X