Proseguendo la vostra navigazione su questo sito, accettate l'utilizzo dei cookies per offrirti una navigazione ottimizzata, semplice ed efficiente. Avvisi Legali.

chisiamo.pngL' Associazione AIFVS

paypal.png
AIFVS Adesioni rinnovi e Donazioni
Vai alla pagina

supporto.pngAssistenza online
e comunicazione

heart.png Memorie

movie.png Video

attivita.png Attività

IconaArchivio.gif
Archivi del sito

Ultimi opuscoli

Carmen_Gattullo.jpg
 

Sedi AIFVS in Italia

italia.jpg
 

Aderisci All' AIFVS

aderisci.png

Scegli l'AIFVS

5x1000.png

Policy socialnetwork
Policy blog, Forum, Chat, Social network e motori di ricerca.
Avvertenze rischi e condizioni di utilizzo.



Riconnettersi :
Il tuo nome ( o pseudonimo ) :
La tua password
<O>


  Numero di utenti 1800 utenti
newsletter AIFVS
Per ricevere informazioni sulle novità di questo sito, iscriviti alla nostra Newsletter .

Prima di inviare questo formulario, vogliate leggere ed accettare gli Avvisi legali.

Accetto :
News
La news attive sono posteriori al 31/12/2010 * 00:00
Le news anteriori sono consultabili nelle Archivio News

Terribile incidente sulla A1 – A14 a Bologna. TirBologna.jpg

Comunicato stampa AIFVS del 07/08/2018

Terribile incidente sulla A1 – A14 a Bologna
Un disastro legato al trasporto di materiale infiammabile

 
Già in passato, in situazione di incidenti dovuti al trasporto di materiale infiammabile avevamo auspicato che esso venisse trasportato su strada ferrata o via mare anziché sull’autostrada, sulla quale costituiva un motivo di grave rischio per la sicurezza delle persone, vista la preponderante circolazione di mezzi di trasporto passeggeri e della velocità.
L’attuale incidente del 6 agosto evidenzia l’inadeguata attenzione alla sicurezza nel tempo da parte delle istituzioni politico-amministrative e ci spinge a riflettere: bisogna affrontare i problemi alla radice per compiere scelte organizzative ed interventi adeguati alla civiltà ed alla sicurezza delle persone. Siamo del parere che le nostre istituzioni abbiano consapevolezza dei problemi e degli interventi da compiere, ma debbono superare il gap esistente tra ciò che si sa e ciò che si fa, per riuscire ad
1 )  istituire un’Autorità unica centrale interministeriale alle dirette dipendenze della Presidenza del Consiglio sul modello del Dipartimento della Protezione civile, e periferica (quest’ultima individuabile nel Prefetto) responsabile della gestione del complesso problema della sicurezza stradale e munita di poteri e di mezzi;
2) adeguare gli organici per il controllo su strada e garantire che il personale sia effettivamente utilizzato a tale scopo;
3) migliorare la normativa per assicurare la formazione responsabile del conducente
4) pianificare e realizzare la sicurezza delle infrastrutture
5) gestire la mobilità in relazione agli elementi di rischio, e mettendo anche in conto l’errore umano: se la bicicletta o i motorini non possono circolare in autostrada, allo stesso modo bisogna vietare che una cisterna con trasporto di materiale infiammabile circoli in autostrada, prevedendo collegamenti intermodali con stazioni ferroviarie e porti.

Giuseppa Cassaniti Mastrojeni (AIFVS onlus)


Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus  (AIFVS onlus) - sito ufficiale
©​Copyright   tutti i diritti riservati by Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus (A.I.F.V.S. onlus) 
Sede operativa Via A.Tedeschi, 82 - 00157 Roma Tel. 06/41734624 - fax 06/81151888 - cell. 340/9168405; 
Codice. Fiscale 97184320584

Webmaster Giorgio Giunta  
im_off.gif  info@vittimestrada.org
PECpec.png  aifvsonlus@pec.it